Viaggio in Giappone da Kyoto a Tokyo e Polinesia

Giappone Kyoto

Il viaggio di nozze che ho realizzato su misura per Marco e Mariangela. Un viaggio per scoprire il Giappone più autentico con tradizioni millenarie e antichi templi e il Giappone più moderno, tecnologico. Due mondi che convivono in equilibrio tra loro. E poi le isole paradisiache della Polinesia Moorea e Bora Bora, dove coccolarsi e rilassarsi un po’ tra spiagge bianche e mare cristallino in bellissimi resort.

1° GIORNO : Partenza con  il volo  e arrivo a Osaka il giorno dopo.

2° GIORNO : Il treno è il modo migliore  per visitare il Giappone. I mezzi pubblici sono veloci e puntuali e  arrivano quasi dappertutto. Per questo utilizzando il Japan Rail Pass potrete muovervi e scoprire questo affascinante Paese. Arrivati all’aeroporto di Osaka prendendo il treno in circa 1 ora e un quarto sarete a Kyoto.

Percorso Osaka Kyoto

Kyoto è stata la capitale del Giappone per più di un migliaio di anni ed è divenuta, nel corso di questi secoli, la culla di gran parte di ciò che il paese ha prodotto di più elaborato nel campo delle arti, della cultura, della religione o delle idee.

Nel centro di Kyoto, potete scoprire il palazzo imperiale, la cui architettura è famosa per aver raggiunto la quintessenza della semplicità.  Nei pressi del palazzo si trova il Castello di Nijo, dall’architettura più sontuosa, che fu la residenza dello shogun Tokugawa Ieyasu in occasione delle sue rare visite in città.

Gion Corner, vicino a Shijo-Kawaramachi, è il luogo ideale per scoprire il teatro e le arti tradizionali. I ristoranti vecchio stile, decorati con gusto squisito, contribuiscono a creare l’atmosfera raffinata che emana dal quartiere.

Pernottamento in hotel.

3° GIORNO: In questa seconda giornata potete scoprire ancora meglio questa bellissima città. Ci sono più templi e santuari a Kyoto che chiese a Roma, e non ce n’è nessuno che non valga la pena visitare: se a questo si aggiunge che Kyoto si trova nel cuore della regione turistica del Kansai, una vera miniera di tesori di ogni tipo e forma, si può ben capire come una sosta in questa città fantastica sia il cuore di ogni viaggio in Giappone.

Non si può visitare Kyoto senza vedere uno dei suoi templi: il celebre monastero buddhista Kiyomizu, in cima alle colline orientali (Higashiyama), dalla cui terrazza di legno si domina la città, e che, soprattutto, è incastonato in un parco di alberi le cui foglie giocano all’arcobaleno.

L’edificio principale, classificato Patrimonio Nazionale, fu ricostruito nel 1633 dallo shogunato dei Tokugawa.

Si potrebbero perdere giorni interi a passeggiare lungo le colline orientali di Kyoto, chiamate in giapponese Higashiyama: non solo templi e giardini a non finire, ma, soprattutto, il gusto della vecchia Kyoto, elegante e raffinata, che offre intatto al visitatore tutto il fascino della storia e della tradizione: partendo dalla cima del monastero Kiyomizu, si scende piano piano fino al quartiere di Gion, attraversando stradine piene di negozietti, ristoranti, tempietti, e incrociando parchi, giardini, templi e pagode.

Pernottamento in hotel.

4° GIORNO: Intera giornata a disposizione per approfondire la conoscenza della città più affascinante del Giappone. Le alternative sono infinite; si potrà scoprire a piedi la parte settentrionale del quartiere di Higashiyama, percorrendo il sentiero dei filosofi e visitando qualcuno dei più incantevoli templi zen (ad esempio il Jinkakuji, l’Honen-In, l’Eikando, il Nanzen Ji, i cui giardini sono fra i più belli del paese), oppure il maestoso santuario shintoista Heian. In alternativa, si potrà esplorare il quartiere occidentale (Arashiyama), addentrandosi nella suggestiva foresta di bambù di Sagano e ammirando i templi.

Ancora, si potrà visitare lo spettacolare santuario shintoista della dea Inari a Fushimi, caratterizzato da una lunghissima galleria (più di 2 km!) di ‘torii‘ arancioni (le porte sacre dei santuari giapponesi) che si snoda come un serpente mitologico lungo il pendio della collina. Chi volesse, potrebbe invece percorrere il millenario cammino dei templi dello Hiei Zan, la montagna sacra buddhista che sovrasta Kyoto.

Oppure, più semplicemente, ci si può perdere per le viuzze di Gion, gustando l’atmosfera delle sue antiche case da thè.

Ovviamente, non mancano le case di cemento armato ed i negozi moderni, ma ci sono alcuni angoli ed alcune vie di Gion che vi lasceranno incantati (meglio di sera, al calar del sole); è qui che si concentrano i ryokan tradizionali, i locali delle geishe (che vedrete passare di corsa per le stradine, affrettandosi a raggiungere un appuntamento), i tempietti più celebrati e le case più antiche. Pernottamento in hotel.

5° GIORNO: Dopo la prima colazione partirete da Kyoto  con il treno Shinkansen  verso Tokyo che raggiungerete in circa 2 ore e 40 minuti e poi da lì, con il Narita Express, raggiungerete l’aeroporto Narita di Tokyo (circa altri 40- 45 minuti)

Percorso Kyoto Tokyo

 

 

 

 

 

 

 

Partenza del volo da Tokyo  con arrivo a Papeete in Polinesia nello stesso giorno. 

Polinesia: Al vostro arrivo a Papeete sarete accolti e assistiti in attesa del volo che vi porterà a Moorea. Trasferimento dall’aeroporto di Moorea al vostro resort.

Moorea si trova a  qualche minuto di aereo da Tahiti. E’ un giardino lussureggiante posato su una laguna perfetta. Isola adottata da molti pittori, artisti e scrittori, la sua dolcezza, la sua natura preservata ed il suo fascino particolare, seducono immediatamente il viaggiatore. Diviso da due baie maestose, quella di Cook e quella di Opunohu, il profilo verdeggiante dell’isola offre un contrasto sorprendete al limpido blu della laguna. Sulla sabbia bianca delle sue spiagge, nascosti nei giardini fioriti oppure posati sulla laguna, si trovano disseminati bungalow dei numerosi hotel che permettono di assaporare al meglio la quiete di Moorea.

A Marco e Mariangela ho proposto il  bellissimo Sofitel Moorea Ia Ora Beach Resort che sorge in splendida posizione ai piedi della montagna, a ridosso di una delle più belle  spiagge di sabbia di Moorea affacciata sulle acque cristalline della laguna.

Sofitel Polinesia Moorea

http://www.accorhotels.com/0566

 

 

6° – 8° GIORNO: Tempo per godersi Moorea: potrete nuotare, praticare sport d’acqua come canoa, sci d’acqua, fare immersioni o snorkeling per scoprire la colorata vita marina. Sulle montagne, il panorama è sovrastato da otto cime con un antico cratere vulcanico divenuto oggi una valle lussureggiante. Si tratta dell’area perfetta per fare escursioni a piedi, a cavallo su quad o a bordo di una jeep. Ma anche passeggiare tra magnifici giardini, sulla spiaggia bianca o tra miriade di fiori e piantagioni di ananas.

9° GIORNO: Trasferimento all’aeroporto di Moorea. partenza con il volo da Moorea con arrivo alle  a Bora Bora.

Trasferimento in barca dall’aeroporto di Bora Bora al vostro resort.

Situata a 270 km a Nord Ovest di Tahiti, Bora Bora, la Perla del Pacifico, possiede indubbiamente una delle lagune piu’belle al Mondo, una meraviglia che si apre sotto gli occhi dei viaggiatori che atterrano all’aeroporto posato su un “motu”, isolotto. Bora Bora e’ un’isola che riecheggia nella fantasia e nei sogni, un gioiello posato sul blu del Pacifico, un’isola romantica dove le giornate si concludono con tramonti infuocati ai piedi del famoso Monte Otemanu, mentre il sole si tuffa nell’Oceano per lasciare spazio ad una distesa infinita di stelle.

Qui, tra le mie  varie proposte, Marco e Mariangela hanno scelto il  Bora Bora Pearl Beach Resort & Spa posizionato sul Motu Tevaiora, affacciato verso la meravigliosa isola di Bora Bora in un contesto naturale  unico. Ospita infatti una coral nursery dove oltre 4000 coralli crescono protetti ed in perfette condizioni ecologiche.

Polinesia Bora Bora Pearl Beach Resort

https://www.boraborapearlbeachresort.com/

 

10° e 11° GIORNO: Tempo per scoprire le mille sfumature di  blu della laguna di Bora Bora popolata da pesci e coralli dai colori meravigliosi che potrete scoprire attraverso immersioni, immersioni con casco da palombaro o su barche con fondo trasparente.

Vi sono molte opportunità per esplorare la laguna, il motu e l’oceano ma anche l’entroterra di Bora Bora, attraverso escursioni a piedi, in jeep o in elicottero.

12° GIORNO: Trasferimento dal resort all’aeroporto di Bora Bora.

Volo da Bora Bora  a Papeete.

Pernottamento presso il Manava Suite Resort, una graziosa struttura con elementi in stile polinesiano.

 

13° GIORNO: Trasferimento collettivo dall’hotel all’aeroporto. Partenza del volo da Papeete con arrivo a Tokyo (Giappone)

 

14° GIORNO: All’arrivo all’aeroporto Narita di Tokyo trasferimento collettivo fino all’hotel.

Tokyo, capitale del Giappone, con i suoi 13 milioni  di abitanti si conferma la metropoli più popolata dell’ intero Paese ed è una delle principali città del mondo.

In questo pomeriggio potrete iniziare a visitare e conoscere Tokyo. A Shinjuku, nella parte occidentale e più moderna della città, i bar e i locali notturni si affiancano ai grandi magazzini e ai negozi. In questa zona così frenetica, il Parco Nazionale di Shinjuku Gyoen vi sembrerà un’oasi di pace.

15° GIORNO:  Prosegue la  scoperta di Tokyo. Vi suggerisco il  Santuario Meiji e Shibuya, Harajuku e Aoyama, i quartieri più alla moda della città.

Molto frequentato in particolare dai giovani più “in” della capitale, Shibuya è il centro da cui passano tutte le innovazioni della città e dove nasce e si diffonde continuamente la “cultura giovanile”. È il centro della moda e dell’arte internazionale, che di questo luogo hanno fatto la loro vetrina. Sedersi sulla terrazza di un bar e sorseggiare una bevanda osservando il viavai dei passanti sarà un piacere a cui non potrete resistere.

Infine potete recarvi nel quartiere di Roppongi luogo alla moda per le serate a Tokyo, combina ristoranti, bar e discoteche. Qui inoltre c’è la famosa Torre di Tokyo che  raggiunge i 333 metri di altezza. A 250 metri di altezza si trova la piattaforma di osservazione.  Proprio a lato della piattaforma, potrete scoprire il Museo delle Cere, con oltre 100 statue di cera realizzate in uno studio che utilizza le tecniche del Museo di Madame Tussaud di Londra. Potrete anche sognare davanti alle 900 varietà di pesci dell’acquario o divertirvi con le opere in 3D della Galleria delle immagini. E per chi non può fare a meno dello shopping, c’è il Roppongi Hills, un complesso commerciale con oltre 230 negozi.

16° GIORNO: In questa giornata potrete continuare a scoprire Tokyo.

Potrete iniziare, se vi va, con il Palazzo imperiale, conosciuto un tempo come il “Castello di Edo”, è ancora circondato dai profondi fossati scavati all’ epoca della sua costruzione.

Proseguite con il  il quartiere Ginza, famoso in tutto il mondo per l’eleganza dei negozi e lo

sfavillio delle insegne multicolori e poi dirigetevi verso l’ampio quartiere di Ueno dove vi

attende il parco omonimo che è  il più grande della capitale. Dall’inizio di aprile, il giardino si trasforma in un paradiso di ciliegi in fiore. Inoltre il parco ospita musei di vario tipo.

Potrete dirigervi poi ad Akihabara, il distretto dell’elettronica più grande e famoso del mondo. Vi sono molti negozi di manga, costumi e figure di cartoni animati.

Se volete fare un tuffo nella Tokyo di una volta, non c’è nulla di meglio del quartiere di Asakusa. Le sue numerose stradine sono fiancheggiate da vecchie case e botteghe che vendono articoli tradizionali, dai kimono ai pettini fabbricati a mano. Il Tempio Kannon di Asakusa, attorno al quale si concentrano i negozietti e le bancarelle, è il luogo ideale per fare incetta di souvenir.

Oppure potete dedicare la giornata alla zona di Hakone raggiungibile con 1 ora e 30 minuti di treno dalla stazione di Shinjuku. E’ una località di villeggiatura famosa per le sorgenti termali ed incastonata tra le splendide montagne del Parco Nazionale di Fuji-Hakone-Izu.

Sarà impossibile resistere alla tentazione di immergervi in una delle tantissime sorgenti termali; se poi deciderete di prendere parte ad una delle crociere organizzate sul Lago Ashi, avrete la possibilità di  ammirare il Monte Fuji da una prospettiva inedita e paesaggi davvero magici.

17° GIORNO: Dopo la prima colazione trasferimento collettivo dal vostro hotel all’aeroporto Narita per prendere il volo di rientro in Italia.

18° GIORNO: Arrivo in Italia

 

Ti è piaciuto il viaggio che ho realizzato per Marco e Mariangela? Se anche tu vuoi un viaggio personalizzato richiedi maggiori informazioni cliccando il tasto verde qui sotto.

 

Richiedi maggiori informazioni per il tuo viaggio

 

 

Facebook Comments